martedì, gennaio 21, 2014

Come costruire un semenzaio da balcone

L'inverno è iniziato da appena un mese e già non ne possiamo più. Scalpitiamo, abbiamo voglia di seminare, veder spuntare piantine. Stare all'aria aperta, goderci timidi raggi di sole. Questo inverno poi, non propriamente rigido, ci mette ancora più fretta. Ci piacerebbe vedere le nostre piante risvegliarsi, global warming chi? Invece, alla faccia nostra, le nostre piante se la dormono ancora.
Come soddisfare questa voglia di giocare con la terra? Anticipiamo la coltivazione di melanzane e pomodori in semenzaio? Non avete il semenzaio?! Provvediamo subito, facciamoci un facile e rapido semenzaio da balcone.

Come fare un semenzaio.
Procuriamoci una cassetta di legno da frutta, con le sponde alte se possibile. Va bene anche una tipo questa:
Certo, quelle fessure ci preoccupano un po', mica che il vento gelido di fine Gennaio mi rovina tutto. Per sopperire, ritagliamo delle strisce lunghe da dei sacchetti di plastica o in qualsiasi altro materiale, in modo da tappare le fessure tra una tavoletta e l'altra della cassetta.
Poi ci procuriamo un pezzo di polionda, in polipropilene leggero, si taglia col taglierino, si può anche piegare, è un materiale facile da trovare. Lo vendono i negozi di bricolage. Lo prendiamo della misura della cassetta, larghezza per profondità aggiungendo alla profondità, quattro cm. da una parte e quattro cm. dall'altra, insomma otto centimetri in più. Se la cassetta è profonda trenta cm. diventerà di trentotto centimentri.
 
foglio di pvc piegato dietro e davanti

dietro lo fissiamo con due viti per parte
Tagliare questi fogli di pvc è molto semplice, basta un taglierino, un pennarello per fare una riga, e stiamo attenti a tagliare solo uno dei due fogli, in modo che piegando rimanga comunque ancora tutto intero.

Seminiamo.
Ora che il nostro semenzaio è pronto, non ci resta che comprare della terra e i semi. Possiamo poi usare le confezioni delle uova come vasetti, oppure vasetti dello yoghurt, ma ricordiamoci di bucarli sotto.
La terra per semenzaio deve essere molto leggere, di solito consigliano di mischiarla con perlite, o argilla, si può usare anche la torba. Non importa che sia una terra ricca di alimenti, l'importante è che sia leggera, perchè la terra, sui semi, deve essere lieve.
Scegliamo cosa seminare, io per ora ho messo pomodori, melanzane, mirto, lattuga, porri e cicoria rossa. Una volta riempito di terra il nostro vasetto, mettiamo tre o quattro semi per vasetto, per semi di pomodoro o melanzana o altri semi dai quali ci aspettiamo piantine. Per le lattughe possiamo metterne qualcuno in più. Si ricoprono con un leggerissimo strato di terra, inumidiamo, chiudiamo il semenzaio e aspettiamo.


 Coltivare ortaggi in Sardegna per seminare consapevolezza nel resto del mondo.
Enjoy your gardening!

Nessun commento:

Posta un commento

Privacy Policy