martedì, gennaio 07, 2014

chi è la mucca nel campo?

piselli in fiore
Oggi ho fatto una nuova esperienza di pratica agricola, ho trovato i lombrichi (Lumbricus rubellus), anche detti vermi della terra, quelli che hanno un colore tra il rosso e il marrone. Mi sono ricordata di aver letto, che in un ettaro di terreno possiamo trovare fino a tre, quattro quintali di peso di lombrichi, è o no un dato rilevante? "Questo peso si avvicina a quello di una piccola mucca. Si parla quindi anche della “mucca nel campo” e si intende con questo il lombrico attivo nel terreno. Il lombrico mastica ininterrottamente durante il periodo vegetativo la terra e la rende in questo modo friabile e simile al composto; con la sua attività spinge sempre più terreno dal basso verso l’alto.
Schultz-Lupitz chiamò il lombrico un coltivatore instancabile e propose già nel 1891 la formazione di una “commissione speciale per lombrichi” nell’Associazione agricola tedesca."

Da "L’utilizzo delle erbe aromatiche in agricoltura" di Franz Lippert.


fiore dei piselli


Mi fa piacere sapere che questa "mucca" lavori alacremente sotto terra. Ma basta setacciare il compost quasi pronto, per trovarne a decine. Per sapere se ci sono basta avvicinare l'orecchio alla terra e sentirli masticare. Oppure verificare che nel campo sia presente l'ortica. La fertilità del terreno è direttamente proporzionale alla presenza del lombrico, più sono numerosi più il nostro terreno è fertile. Perché producono humus mangiando gli scarti organici, esistono dei metodi per allevarli: il "vermicompostaggio". Per iniziare la nostra coltivazione di vermi dobbiamo quindi procurarci un bidone da compostaggio e dei vermi.
I nostri lumbricus possiamo trovarli vicino a legni in decomposizione o in altre situazioni simili, ma possiamo comprarli anche in internet, comprandone almeno un chilo ci portiamo a casa circa 1000 unità. Ovviamente dovrete nutrirli tutti i giorni, con almeno un chilo di scarti della cucina, occorre un grande bidone per il compostaggio, così avrete terra fertile prodotta in casa.

La coltivazione va avanti e i piselli sono in fiore, così in primavera ci sarà qualcosa da mangiare, speriamo!
Questa mattina ho rincalzato le piantine, perchè erano tutte stese causa pioggia dei giorni scorsi. Domani sistemiamo i finocchi, può sembrare tardi, ma giuro che in Sardegna crescono bene anche ora. Il clima è così mite che potremmo produrre il cibo che consumiamo, invece la Sardegna importa il 70-80% del cibo che consuma. Come diffondere allora l'orticoltura, come far capire alle persone che anche un orto in cassetta può farti risparmiare?

In questi pensieri, delle volte, mi arrovello.   

Privacy Policy